il “Cristo velato”

Il “Cristo velato” è una scultura marmorea realizzata nel 1753 da Giuseppe Sanmartino ed è conservata nella Cappella Sansevero di Napoli dove ogni anno affluiscono migliaia e migliaia di visitatori per ammirare la straordinarietà di quest’opera e per quel velo che sembra reale, tanto da lasciarli stupiti.  La Cappella Sansevero si trova nel Centro storico di Napoli, nei pressi di Piazza San Domenico Maggiore.

Napoli, Cappella Sansevero

Matilde Serao, grande estimatrice del Cristo velato, ne “La leggenda di Napoli” riporta una descrizione meticolosa dell’opera.

una bellezza di Napoli

Nel cuore del centro storico napoletano sorge la basilica di Santa Chiara. La sua costruzione ebbe inizio nel 1310, per volontà del re Roberto d’Angiò e di sua moglie Sancia di Maiorca.

La cittadella francescana fu realizzata costruendo due conventi: uno femminile per le clarisse e l’altro maschile per i frati minori francescani. La chiesa si presenta oggi nelle sue originarie forme gotiche, con una semplice facciata nella quale è incastonato un antico rosone traforato.

santachiara

L’interno è caratterizzato dalle sue numerose Navate e dal silenzio che aiuta a staccare un attimo  dal chiasso della strada.

Nìsida

nisida100

Questo è il mio mare….bagna anche l’isolotto di Nìsida.

Nìsida è una piccola isola di origine vulcanica e di forma circolare, appartenente all’arcipelago delle isole Flegree ma non è accessibile in quanto ospita un Istituto penale minorile. Viene citata  da Edoardo Bennato nelle sue canzoni ed è identificata col luogo della tradizione omerica noto come “l’isoletta delle capre” dove riparò Ulisse poco lontano dal paese dei Ciclopi secondo l’Odissea…..